ChromeOS è il concorrente di Google per Windows e macOS e con il mondo che si muove rapidamente verso l’adozione dell’intelligenza artificiale, è tempo che Google integri anche alcune funzionalità in ChromeOS oltre al supporto Gemini. L’azienda ha ora confermato che per continuare lo sviluppo dell’intelligenza artificiale su ChromeOS, è necessario adottare e integrare la tecnologia Android nel sistema operativo.

Attraverso un post sul blog, Google ha confermato che per “continuare a offrire agli utenti nuove funzionalità di intelligenza artificiale di Google su scala più rapida e ancora più ampia, adotteremo parti dello stack Android, come il kernel e i framework Android Linux”, si legge ha già una forte storia di collaborazione, con app Android disponibili su ChromeOS e l’inizio dell’unificazione dei nostri stack Bluetooth a partire da ChromeOS 122.

L’integrazione dello stack tecnologico basato su Android in ChromeOS consentirà essenzialmente a Google di accelerare l’innovazione dell’intelligenza artificiale all’interno di ChromeOS, semplificare gli sforzi ingegneristici e migliorare la compatibilità tra dispositivi come telefoni e accessori con i Chromebook. Allo stesso tempo, Google manterrà anche la sicurezza, l’esperienza utente coerente e le solide funzionalità di gestione che sono vitali per gli utenti, le aziende e le scuole di ChromeOS.

L’azienda rileva inoltre che questi miglioramenti dello stack tecnologico stanno iniziando ora, ma “non saranno pronti per i consumatori prima di un bel po’ di tempo”. Google fornirà una transizione fluida all’esperienza aggiornata non appena sarà pronta.

Recentemente, Google ha prestato molta attenzione a ChromeOS. Recentemente ha annunciato che la società ha acquisito la società di virtualizzazione software Cameyo, che la aiuterà a integrare il supporto per le applicazioni Windows virtualizzate in ChromeOS. Inoltre, ha anche annunciato l’integrazione di Gemini nei laptop Chromebook Plus. L’integrazione consente funzionalità come “Aiutami a scrivere“, dove è possibile fare clic con il pulsante destro del mouse per ottenere suggerimenti o modificare il tono per adattarlo al proprio pubblico. Aiutami a scrivere ti aiuterà a generare testo da zero utilizzando un prompt oppure potrai riscrivere il testo esistente per rendere ciò che hai scritto più formale, più breve o riformularlo completamente.


Fonte www.themobileindian.com

Di Luigi M