In una mossa strategica per rafforzare la propria presenza in uno dei mercati di smartphone più grandi del mondo, Honor ha annunciato l’intenzione di iniziare a produrre smartphone in India prima del prossimo festival Diwali. In precedenza, la produzione degli smartphone Honor in India avrebbe dovuto iniziare entro la fine del 2023.

“Honor mira ad avviare la produzione locale in India entro la fine del terzo trimestre del 2024. Abbiamo in programma di lanciare lo smartphone Made In India a Diwali. A partire da ora, gli smartphone del marchio vengono importati dall’esterno dell’India, il che ha influito sulla capacità del marchio di mantenere i prezzi degli smartphone aggressivi e competitivi”, ha dichiarato a The Mobile Indian Madhav Sheth, CEO di HTech.

”Honor dispone di una serie di tecnologie brevettate coinvolte nella produzione dei suoi smartphone. Ad esempio, l’Honor X9b è prodotto utilizzando processi automatizzati al 70% in Cina. Ci vorrà del tempo prima che Honor importi queste tecnologie in India e inizi a produrle localmente”, ha affermato Sheth.

“L’Electronics Manufacturing Services (EMS) indiano attualmente non dispone delle tecnologie necessarie per produrre gli smartphone Honor. Tuttavia, porteremo presto queste tecnologie in India per supportare i partner produttivi, permettendoci di accelerare il processo di produzione”, ha aggiunto.

Sheth sottolinea inoltre l’intenzione dell’azienda di allinearsi all’iniziativa “Make in India” del governo indiano. Stabilendo unità produttive all’interno del paese, Honor mira non solo a soddisfare la crescente domanda dei consumatori, ma anche a contribuire all’economia locale creando opportunità di lavoro e incoraggiando i progressi tecnologici. Ha anche affermato che, rispetto ad altri marchi cinesi di smartphone che operano in India, il licenziatario del marchio Honor HTech è di proprietà indiana al 100%.

Benefici strategici e implicazioni di mercato

La decisione di produrre localmente è destinata a fornire molteplici vantaggi strategici per Honor. Innanzitutto, ridurrà significativamente i tempi di immissione di nuovi modelli sul mercato, consentendo a Honor di rispondere rapidamente alle preferenze dei consumatori e alle tendenze del mercato. In secondo luogo, la produzione locale consentirà ad Honor di gestire meglio i costi di produzione, il che potrebbe tradursi in prezzi più competitivi per i suoi dispositivi nel mercato indiano.

Inoltre, la produzione in India aiuterà Honor a mitigare l’impatto delle interruzioni della catena di fornitura globale, garantendo una disponibilità dei prodotti più affidabile e coerente. Si prevede che questa mossa migliorerà la soddisfazione e la fedeltà dei clienti poiché i consumatori trarranno vantaggio da un accesso più rapido ai modelli e alle funzionalità più recenti.

Allineamento alle iniziative del governo

La decisione di Honor è in linea con gli sforzi del governo indiano volti a promuovere la produzione nazionale attraverso l’iniziativa “Make in India”. Stabilendo impianti di produzione a livello locale, Honor contribuirà alla crescita economica del Paese, sosterrà i fornitori locali e favorirà l’innovazione nel settore tecnologico.

Sottolineando l’importanza di questa iniziativa, Sheth ha affermato: “Il nostro impegno nel mercato indiano va oltre le vendite. Producendo a livello locale, puntiamo a integrarci più profondamente nel tessuto dell’economia indiana e a sostenere il sogno della nazione di diventare un polo produttivo globale”.

Impatti sulle prossime uscite

L’annuncio arriva in un momento critico mentre Honor si prepara a lanciare la sua nuova serie Honor 200 e Honor Magic 6 Pro in India. Sheth ha detto: “La serie Honor 200 sarà importata in India, ma il Magic 6Pro potrebbe essere un telefono di fabbricazione indiana”.

Si prevede che la produzione locale del Magic 6 Pro semplificherà il processo di lancio, garantendo un’ampia disponibilità di magazzino e tempi di consegna potenzialmente più rapidi per i consumatori. È probabile che questa mossa fornisca un vantaggio significativo durante le festività natalizie, un periodo di punta per le vendite di smartphone in India.

Vale la pena ricordare che marchi come Samsung, Apple, OPPO, Vivo e persino nuovi concorrenti come Nothing stanno già producendo i loro smartphone in India, il che li aiuta a soddisfare meglio le esigenze dei consumatori indiani.


Fonte www.themobileindian.com

Di Luigi M