Humane, il marchio dietro l’AI Pin recentemente introdotto, potrebbe voler vendere la propria attività poche settimane dopo il lancio del suo primo prodotto, Humane AI Pin, che non è andato come previsto dall’azienda. Al momento, secondo un rapporto, l’azienda sta cercando un potenziale acquirente.

Lo riferisce Bloomberg, secondo il quale Humane starebbe esplorando una possibile vendita della propria attività, cercando un prezzo compreso tra 750 milioni e 1 miliardo di dollari. Nell’ottobre dello scorso anno, secondo la pubblicazione di notizie tecnologiche “The Information”, gli investitori valutavano il marchio 850 milioni di dollari. La società sta lavorando con un consulente finanziario per fornire assistenza, secondo fonti che desiderano rimanere anonime a causa della natura riservata della questione. A parte questo, il rapporto non ha rivelato altri dettagli sulla questione.

Fondata nel 2018 dagli ex veterani Apple Imran Chaudhri e Bethany Bongiorno, Humane Inc. mirava a rivoluzionare la tecnologia indossabile. L’AI Pin, un dispositivo magnetico di forma quadrata, ha suscitato molto scalpore prima del suo lancio. Tuttavia, le revisioni successive al rilascio sono state in gran parte critiche, evidenziando funzionalità, interfaccia utente, affidabilità, compatibilità e problemi di costo.

In particolare, Marques Brownlee, un importante revisore tecnologico con oltre 18 milioni di abbonati, lo ha definito “il peggior prodotto che abbia mai recensito”, generando ancora più buzz sui social media. I revisori hanno evidenziato che, sebbene il concetto del prodotto sia innovativo, l’esecuzione è insufficiente. I problemi di prestazioni e l’utilità limitata dell’AI Pin hanno messo in ombra il suo obiettivo principale di ridurre il tempo trascorso davanti allo schermo e offrire un nuovo tipo di tecnologia indossabile che potrebbe sostanzialmente sostituire gli smartphone. Un dispositivo chiamato Rabbit R1 ha subito un destino simile quando è stato rilasciato al pubblico.

Potrebbero esserci diversi motivi per cui Humane potrebbe voler vendere la propria attività. Il difficile lancio di AI PIN potrebbe aver influito sulle sue finanze e sulla sua reputazione. Una vendita potrebbe essere una strategia di uscita se faticano a superare queste sfide. Oppure, Humane potrebbe rivalutare i suoi obiettivi a lungo termine e vendere l’attività potrebbe consentire loro di concentrarsi su altre società o tecnologie. Probabilmente gli investitori potrebbero anche spingere per una vendita per ottenere redditività o ridurre le perdite.


Fonte www.themobileindian.com

Di Luigi M