Infinix ha lanciato il nuovo smartphone GT 20 Pro incentrato sui giochi in India con un processore MediaTek Dimensity sotto il cofano. Ottieni anche un chip di gioco con display Pixelworks X5 Turbo dedicato per funzionalità come un frame rate elevato di 90 FPS nei giochi e la conversione da SDR a HDR. Tuttavia, vale la pena acquistarlo al prezzo iniziale di Rs 24.999? Lo scopriremo.

Infinix GT 20 Pro: prezzo, disponibilità

L’Infinix GT 20 Pro è stata lanciata con un prezzo iniziale di Rs 24.999 per il modello da 8 GB di RAM + 256 GB di spazio di archiviazione, mentre il modello da 12 GB di RAM + 256 GB di spazio di archiviazione costa Rs 26.999. C’è un’offerta di sconto di Rs 2.000 sulle carte bancarie SBI, ICICI e HDFC che ridurrà effettivamente il prezzo iniziale del dispositivo a Rs 22.999. Sarà in vendita dal 28 maggio su Flipkart.

Nell’ambito di un’offerta di lancio, Infinix offre anche un kit di gioco gratuitamente ai primi acquirenti per un periodo limitato. Il kit include una custodia GT Mecha, una ventola di raffreddamento GT e dei manicotti GT.

Infinix GT 20 Pro: vale la pena acquistarlo?

Infinix GT 20 Pro ha un display AMOLED Full HD+ LTPS da 6,78 pollici con frequenza di aggiornamento di 144 Hz, luminosità di picco di 1300 nit, frequenza PWM di 2304 Hz, gamma di colori DCI-P3 al 100% e frequenza di campionamento touch fino a 360 Hz ritaglio al centro e anche un processore visivo Pixelworks X5 Turbo dedicato.

Parlando del pannello, sembra impressionante in base alle specifiche su carta. Il pannello del predecessore della GT 20 Pro ci ha impressionato e pensiamo che lo farà anche la GT 20 Pro. Non molti dispositivi offrono un pannello AMOLED da 144Hz a questo prezzo, tranne Motorola, che lo fornisce con l’EDGE 50 Fusion. Quello che possiamo dire è che il GT 20 Pro eccelle nel reparto display e eguaglia o supera gli standard dei suoi concorrenti.

È presente un triplo sistema di fotocamere posteriori composto da una fotocamera principale Samsung ISOCELL HM6 da 108 megapixel f/1.75. Gli altri due sensori includono una fotocamera macro da 2 megapixel e una fotocamera di profondità da 2 megapixel. Viene fornito con una fotocamera frontale da 32 megapixel f/2.2. Non possiamo commentare le fotocamere perché non abbiamo testato il dispositivo nel mondo reale, ma l’omissione di un sensore ultra grandangolare è a nostro avviso un errore. Tuttavia, se puoi trascurarlo, il sensore principale Samsung in uso è davvero capace se sintonizzato bene.

Il dispositivo ha al timone il SoC MediaTek Dimensity 8200 Ultimate, abbinato a un massimo di 12 GB di RAM LPDDR5x e fino a 256 GB di spazio di archiviazione UFS 3.1. Il dispositivo è supportato da una batteria da 5000 mAh e supporto di ricarica rapida da 45 W. Il chip MediaTek utilizzato nella GT 20 Pro è uno dei più potenti del segmento e dovrebbe essere in grado di gestire carichi di lavoro pesanti senza sudare, il che ovviamente. ovviamente ha a che fare con il fatto che si tratta di un telefono da gioco. Abbiamo visto velocità di ricarica più elevate in questo segmento da marchi come Motorola, ma questo può essere perdonato se il dispositivo eccelle in altre aree.

Come per le altre funzionalità, è presente un sensore ottico di impronte digitali sotto il display per i dati biometrici. Dispone inoltre di doppi altoparlanti stereo sintonizzati JBL, Wi-Fi 6, Bluetooth 5.3, NFC, GPS e una porta USB-C per la ricarica. Il dispositivo funziona con XOS 14 per GT basato sul sistema operativo Android 14 ed è anche classificato IP54.

Anche in termini di funzionalità aggiuntive il dispositivo non sembra scendere a compromessi sotto nessun aspetto visto il suo prezzo interessante. Dove potrebbe rimanere indietro è nel reparto software, che secondo la nostra esperienza non è stato il punto di forza del marchio.

In altre parole, se stai cercando un’esperienza software pulita, potresti dover cercare altrove. Se trascuri il fatto che non ha un sensore della fotocamera ultra grandangolare e non otterrai il software più pulito e minimale, allora vale sicuramente la pena provare Infinix GT 20 Pro.


Fonte www.themobileindian.com

Di Luigi M