Dotdash Meredith, editore statunitense di stampa e contenuti digitali, ha annunciato una partnership strategica e un accordo di licenza con OpenAI. La collaborazione integrerà i contenuti dei principali marchi di Dotdash Meredith in ChatGPT per migliorare le risposte dell’intelligenza artificiale con approfondimenti verificati.

Dettagli e vantaggi della partnership

In base all’accordo, OpenAI incorporerà i contenuti dei marchi Dotdash Meredith come PEOPLE, Better Homes & Gardens, FOOD & WINE, Verywell, InStyle e Investopedia in ChatGPT. Ciò consentirà all’intelligenza artificiale di fornire agli utenti contenuti esperti, tra cui ricette, consigli sulla salute, informazioni finanziarie e recensioni di prodotti, direttamente nelle loro risposte, che sono collegate e attribuite a Dotdash Meredith.

Neil Vogel, CEO di Dotdash Meredith, ha sottolineato l’importanza di compensare gli editori per i loro contenuti e di garantire una corretta attribuzione. “Questo accordo dimostra l’impegno di OpenAI a collaborare con i creatori di contenuti e a mantenere un ecosistema Internet sano.”

Brad Lightcap, COO di OpenAI, ha commentato la partnership, affermando: “Siamo entusiasti di portare i marchi di fiducia di Dotdash Meredith su ChatGPT e di sviluppare nuovi prodotti e funzionalità basati sull’intelligenza artificiale che fanno avanzare i settori dell’editoria e del marketing”.

Per saperne di più:

OpenAI si unisce a C2PA per promuovere l’autenticità dei contenuti digitali

Stack Overflow e OpenAI collaborano per integrare l’intelligenza artificiale con la conoscenza degli esperti

Soluzioni pubblicitarie innovative

Inoltre, la partnership migliorerà la soluzione di targeting pubblicitario intent-based di Dotdash Meredith, D/Cipher. Questa piattaforma, che dà priorità alla privacy degli utenti, mette in contatto gli inserzionisti con i consumatori in base al contesto del contenuto consumato piuttosto che a identificatori personali come i cookie. Con l’integrazione della tecnologia OpenAI, D/Cipher mira ad affinare le proprie capacità di targeting, offrendo soluzioni pubblicitarie più accurate ed efficaci.

Jon Roberts, responsabile dell’innovazione presso Dotdash Meredith, ha evidenziato il potenziale impatto di questa collaborazione. “Sfruttando i modelli avanzati di OpenAI, possiamo migliorare in modo significativo la granularità e l’efficacia del targeting degli annunci di D/Cipher, creando uno strumento di trasformazione per gli inserzionisti in un futuro senza cookie.”

La crescente rete di partnership mediatiche di OpenAI

Questa partnership con Dotdash Meredith si aggiunge a una serie di collaborazioni tra OpenAI e varie organizzazioni mediatiche volte a migliorare i loro modelli di intelligenza artificiale ed evitare controversie sul copyright. Le precedenti partnership includono accordi con The Financial Times, Associated Press, Axel Springer e American Journalism Project, Le Monde e Prisa Media.


Fonte www.themobileindian.com

Di Luigi M