YouTube è una piattaforma gestita da creatori di contenuti e il pubblico può facilmente trasmettere il proprio feedback al creatore mettendo Mi piace o Non mi piace al video tramite due rispettivi pulsanti per queste funzionalità. Tuttavia, uno di questi pulsanti, in particolare il pulsante Mi piace, recentemente ha subito un bug sul sito Web di YouTube a causa del quale l’icona del pollice in su scompariva dopo aver fatto clic su di essa. Questo problema è già stato risolto dalla piattaforma di streaming.

Il problema è emerso quando diversi utenti su Reddit hanno iniziato a pubblicare che l’icona del pollice in su era semplicemente scomparsa dopo aver fatto clic sul pulsante Mi piace sul sito Web di YouTube in un browser, lasciando uno spazio grigio vuoto. YouTube ha subito riconosciuto il problema su una pagina di supporto di Google e ha confermato che il problema persisteva solo sulla piattaforma web di YouTube e non nell’app.

“Siamo consapevoli che alcuni di voi hanno il problema di non vedere l’icona del pollice in su sotto alcuni video. Questo non funziona come previsto, quindi lo stiamo controllando ora. Tieni presente che questo accade solo sul web, dovresti comunque vedere l’icona sul cellulare!

Inoltre, ha aggiunto che il pulsante funziona ancora, ma l’icona del pollice in su verrà semplicemente nascosta. Poco dopo, il post è stato aggiornato in: “Il problema è stato risolto. Grazie per la vostra pazienza!”

Nel frattempo, ad aprile, YouTube ha iniziato a reprimere gli ad blocker. Ha affermato che gli spettatori che utilizzano questi blocchi pubblicitari di terze parti potrebbero “sperimentare problemi di buffering” o riscontrare l’errore “Il seguente contenuto non è disponibile in questa applicazione” quando tentano di riprodurre un video. Ciò garantirebbe che i blocchi pubblicitari di terze parti, spesso utilizzati sui dispositivi mobili, non possano raggiungere il loro obiettivo principale, ovvero saltare gli annunci sulla piattaforma. “Vogliamo sottolineare che i nostri termini non consentono alle app di terze parti di disabilitare gli annunci perché ciò impedisce al creatore di essere ricompensato dal pubblico”, ha affermato YouTube in un post.


Fonte www.themobileindian.com

Di Luigi M